Unità e condivisione: il 1° Maggio sindacati e volontariato insieme ad Arezzo

Festa del lavoro 2019 nel segno di una doppia unità. In primo luogo tra i sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil che tornano a festeggiare insieme il 1 maggio. E poi tra gli stessi sindacati e le associazioni del volontariato.
Significato e programma di questa giornata sono stati presentati stamani dai Segretari provinciali Alessandro Mugnai, Marco Salvini e Cesare Farinelli. Appuntamento al Parco del Foro Boario alle 10.30 con il confronto tra i sindacati e le associazioni. Hanno già garantito i loro interventi Cesvot, Arezzo Autismo, Anpi, Avad, Africa Amica, Oxfam, Arci, Rete degli studenti, Federazione degli studenti, Friday for Future e Sestante. Il confronto sarà coordinato da Antonella Di Tommaso, responsabile Ufficio stampa Cisl.
“Sarà l’occasione per riflettere insieme sulla situazione sociale ed economica del territorio ma anche per definire e sperimentare una stabile strategia di confronto – hanno sottolineato stamani Mugnai, Salvini e Farinelli -. Presenteremo e discuteremo insieme un documento che possa rappresentare l’inizio di un lavoro condiviso che abbia al centro la vita delle persone, la loro dignità, il loro futuro. La nostra è una società che tende a dividersi e a contrapporsi, noi vogliamo fare l’esatto contrario: riunirci e trovare insieme soluzioni più avanzate. Idee che intendiamo sintetizzare nel Manifesto 2019. L’idea da cui inizia il ragionamento che vogliamo condividere è la centralità del lavoro che è il perno della vita e della dignità di ogni persona. E’ essenziale ma non basta. Da esso bisogna partire per riscrivere una carta di valori e di azioni che abbiano la persona, ogni persona, al centro”.
La festa del primo maggio avrà poi una “pausa pranzo” con street food aretini e, alle 14, l’esibizione della Ciacciabanda Street Band. Alle 14.30 avrà inizio, con la proiezione di un video, la premiazione degli iscritti a Cgil, Cisl e Uil. Alle 16 concerto del 1 maggio con i gruppi musicali Lamantinoicae, Why Did Amadeus Die e 88 Folli.

Arezzo, 29 aprile 2019

Hosted by WEB PRATO