“Sulle infrastrutture servono fatti, basta perdere tempo”

“Il momento di agire è adesso, la Toscana non può aspettare oltre. Il Patto per lo Sviluppo va proprio in questa direzione e non va vanificato l’impegno di tutti i 19 soggetti che lo hanno sottoscritto con grande impegno”. Questo il messaggio lanciato dal Segrerario Generale UIL Toscana Annalisa Nocentini intervenendo in occasione dell’incontro a Firenze con il Ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli.

“Sono anni che ci raccontiamo di come lo sviluppo della nostra regione passi inevitabilmente dalle infrastrutture – ha spiegato Nocentini – Bene, è finito il tempo delle parole. Negli ultimi 10 anni di crisi economica la Toscana ha fatto registrare 27mila posti di lavoro in meno nel settore edile, 41% in meno degli addetti e 31% in meno delle imprese. Servono investimenti per far partire una volta per tutte le opere di cui la Toscana ha bisogno, ma anche di sburocratizzare la mole enorme di leggi, leggine e vincoli che bloccano interventi di pubblica utilità”.

“Non chiediamo risorse a pioggia, ma mirate alle esigenze e alle vocazioni diverse del territorio – ha concluso Nocentini – Chiediamo ancora oggi con forza tutta l’attenzione che la Toscana merita come centro produttivo del Paese”.

Firenze, 28 novembre 2019

Hosted by WEB PRATO