Salute, Mugello: protocollo d’intesa tra Società della Salute e Cgil, Cisl e Uil Firenze

Previsto un confronto periodico sulle politiche sociosanitarie

Bandiere Cgil Cisl Uil

Creare un sistema di relazioni sindacali basato sul confronto su tematiche di carattere generale che investono la promozione sociosanitaria e la promozione della sicurezza sul lavoro, oltre che l’occupazione nell’ambito degli appalti pubblici, per confrontarsi sul processo di riorganizzazione e innovazione dei servizi ricercando tutte le possibili sinergie fra i soggetti interessati. Lo prevede il protocollo d’intesa siglato stamani, 6 febbraio, tra la Società della Salute del Mugello e Cgil, Cisl e Uil Firenze. “Promuoviamo un confronto con cadenza periodica, in particolare sui temi sociali e di welfare – sottolineano il presidente della SdS Mugello ed i rappresentanti dei sindacati Cgil, Cisl e Uil -, che tenga conto delle peculiarità delle aree montane e dei biosgni specifici della popolazione che ci vive”.

Nel confronto rientrano gli atti di programmazione: Piano Integrato di Salute, Programma Operativo Annuale, Profilo di Salute, Bilancio Preventivo e Pluriennale. Inoltre, i firmatari ritengono prioritario avviare un confronto in merito a: Piano regolatore dei servizi territoriali e percorsi di continuità ospedale-territorio; non autosufficienza (utilizzo FNA, residenzialità, semiresidenzialità e cure intermedie); Case della Salute, ADI e Sanità d’iniziativa; emergenza sociale territoriale; servizi appaltati, qualità del servizio e tutela occupazionale. Quest’accordo si inserisce nell’azione di rilancio che unitariamente i sindacati Cgil,Cisl e Uil stanno realizzando su temi sociali e sanitari con enti locali, SdS e Sanità. Soddisfazione è espressa anche dal presidente della Società della Salute Mugello.

Firenze, 6 febbraio 2019

Hosted by WEB PRATO