Infrastrutture, bene invito a sbloccare le opere in Toscana

Nocentini (UIL Toscana): “Abbiamo firmato il Patto per lo Sviluppo proprio con questo obiettivo, adesso dobbiamo continuare su questa strada”

“Ci fa piacere che da più parti arrivi l’invito a sbloccare le tante infrastrutture toscane”. Queste le parole del Segretario Generale della UIL Toscana Annalisa Nocentini, all’indomani del via libera all’analisi costi-benifici che può sbloccare la TAV a Firenze.

“Pochi giorni fa abbiamo sottoscritto il Patto per lo Sviluppo proprio con l’obiettivo di riaccendere il motore della Toscana e proiettare la nostra regione nel futuro – continua Nocentini – Dobbiamo continuare su questa strada, perché è l’unica che può traghettarci fuori dalla secche in cui siamo finiti. Come UIL Toscana, abbiamo firmato quel Patto con la convinzione di incidere positivamente facendo ripartire la Toscana. A partire dalla TAV, certo, ma senza dimenticare opere fondamentali come l’aeroporto di Firenze, la Tirrenica, il Porto di Livorno, la Due Mari. Noi abbiamo messo il nostro impegno, adesso è il momento di fare il passo successivo e vedere realizzate le tante infrastrutture che la Toscana aspetta da troppo tempo”.

Firenze, 26 luglio 2019

Hosted by WEB PRATO