Geotermia, ripartire subito con gli investimenti per evitare ripercussioni su occupazioni e economia del territorio

L’appello della UilTec-UIL: “Soddisfatti di apprendere che c’è l’intenzione da parte di tutti – istituzioni, politica, sindacati – di trovare un accordo per far ripartire un settore strategico per tutta la Toscana”

Con riferimento alla questione GEOTERMIA, la UILTEC-UIL Toscana esprime la propria soddisfazione per il dibattito che aveva auspicato già nel giugno scorso. La convergenza di tutti i soggetti istituzionali, imprenditoriali e cittadini sulle nostre preoccupazioni e proposte ha fatto sì che, anche con metodi e idee diverse, il problema fosse messo al centro della discussione pubblica.

Abbiamo partecipato a tutti i momenti di incontro per sollecitare e sensibilizzare i partecipanti sull’importanza dell’Enel e della geotermia come settore strategico per tutta la Toscana. Si è parlato spesso proposte di legge regionali, moratorie ecc, ma sono, a nostro avviso, provvedimenti inaccettabili, con iter burocratici lunghissimi che metterebbero in crisi tutto il territorio e la stessa sopravvivenza dell’imprenditoria locale.

L’osservatorio, gli imprenditori tutti, i sindaci e le parti sociali del territorio di Larderello stanno finalmente cercando un percorso comune per sensibilizzare la Regione Toscana e i suoi rappresentanti, avendo l’obbiettivo di giungere ad un accordo che permetta la ripartenza immediata degli investimenti Enel, per evitare le gravissime ripercussioni che si avrebbero sull’occupazione, l’economia e l’ambiente dell’area geotermica e non solo.

Abbiamo rivendicato in tutte le occasioni un maggiore coinvolgimento da parte delle istituzioni e dell’Azienda, delle OO.SS di categoria, ma soprattutto di CGIL-CISL-UIL, per definire insieme un progetto di largo respiro che possa interessare industria, commercio e servizi.

Dai partecipanti al dibattito e dalla stampa abbiamo appreso che c’è un impegno di tutti per trovare celermente un accordo, la UILTEC sarà vigile e attenta perché questo percorso si realizzi, pronta ad intraprendere tutte le iniziative più opportune in caso che questo non avvenga.

La UILTEC, insieme alla UIL, ribadisce il proprio impegno a tutti i livelli per la tutela dei lavoratori, dei loro diritti, per la salvaguardia dell’industria e dell’ambiente. Per questo si propone, attraverso il coinvolgimento di tutti (parti sociali, Istituzioni, Azienda, commercio e piccola e media impresa) di sollecitare, pretendere  di monitorare quel protocollo che promuova il lavoro, l’ambiente e uno sviluppo sostenibile nell’interesse più generale di tutti i cittadini.

La UILTEC Toscana, auspicando convergenza di idee e di iniziativa nei soggetti sopra richiamati, sarà comunque a disposizione per chiarimenti e iniziative mirate, per il raggiungimento degli obiettivi sopra richiamati.

Walter Bardelloni,
Coordinamento Elettrici della UILTEC Toscana

Firenze, 18 settembre 2018

Hosted by WEB PRATO