Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil: sciopero costruzioni, oltre mille dalla Toscana a Roma per la manifestazione nazionale

Una presenza molto importante quella toscana, numerosa e determinata, all’altezza dei problemi della categoria che non ammettono ulteriori ritardi. Non ci sarà ripresa nel paese senza ripresa delle costruzioni

In tanti, tantissimi in Piazza del Popolo a Roma alla manifestazione nazionale degli edili nell’ambito dello sciopero nazionale delle costruzioni. La Toscana ha portato il suo contributo di presenze. Con gli autobus organizzati da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, ma non solo, in treno e con le proprie macchine a pieno carico, oltre mille, stamattina presto, sono partiti alla volta della capitale. Una presenza molto importante quella toscana, numerosa e determinata, all’altezza dei problemi della categoria che non ammettono ulteriori ritardi. Non ci sarà ripresa nel paese senza ripresa delle costruzioni.
In Toscana dal 2008 si sono persi più di 6mila posti di lavoro tra legno, laterizi e cemento, 28mila in edilizia con la chiusura di 3.500 imprese (-28,3%) e una riduzione del 19% della massa salariale.

Roma, 15 marzo 2019

Hosted by WEB PRATO