Costruzioni, il 15 marzo sciopero generale

Domani a Firenze presidio e incontro stampa per presentare il quadro fiorentino del disastro edilizia. Ore 11-12, cantiere Foster

Per rilanciare il Paese occorre una politica industriale in grado di ridare vigore all’intera filiera delle costruzioni: dall’edilizia ai materiali, dal settore del legno e arredo al cemento, dai lapidei al settore dei laterizi.
Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil hanno chiesto un tavolo a Palazzo Chigi dove affrontare la più grave crisi di questi settori dal dopoguerra ad oggi, per dare una risposta agli oltre 600 mila persone che hanno perso il lavoro e al milione che rischia di perderlo.
A sostegno di questa richiesta, ancora inascoltata, i sindacati dell’edilizia di Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato uno sciopero generale di 8 ore, intero turno, per venerdì 15 Marzo in tutti i settori dell’intera filiera delle costruzioni.
Domani, giovedì 14 Marzo, a Firenze, dalle ore 11 alle 12, si svolgerà un presidio di lavoratori e un incontro stampa dei segretari territoriali di Fillea, Filca e Fenal, davanti al cantiere Foster(via Circondaria) per presentare lo sciopero di venerdì e illustrare i numeri fiorentini della pesantissima crisi che ha colpito il settore delle costruzioni e quelli delle opere che potrebbero e dovrebbero essere realizzate/completate, creando migliaia di posti di lavoro.

Firenze, 13 Marzo 2019

Hosted by WEB PRATO