Coronavirus, nuove disposizioni per le sedi UIL in Toscana

Regole da seguire per gli operatori, schermature in plexiglass negli uffici, le sedi aperte al pubblico a partire da domani 12 marzo 2020

In seguito all’emanazione del Decreto della Presidente del Consiglio dei Ministri recante ulteriori misure e disposizioni per il contenimento ed il contrasto del diffondersi del CoronaVirus/Covid-19, valido fino al 3 aprile p.v e per l’intero territorio nazionale, i cui punti principali trovate qui di seguito:

  • limitazione agli spostamenti a meno di comprovate esigenze lavorative;
    scuole chiuse;
  • bar e ristoranti e pubblici esercizi aperti solo dalle 6 alle 18;
  • trasporto pubblico e sanificazione dei mezzi;
  • ricorso all’anticipazione di ferie e congedi.

Per tutto il territorio regionale, nel sottolineare che il primo obiettivo è la tutela delle persone in armonia con la continuità dei servizi, al fine di contenere l’esposizione degli operatori in applicazione delle norme previste nel DPCM valgono le raccomandazioni già ribadite negli ultimi giorni, con l’invito ad osservarle in maniera scrupolosa per garantire il massimo rispetto di tali indicazioni:

  • Ricevere le persone solo tramite appuntamento.
  • Seguire scrupolosamente e con attenzione il rispetto delle regole di prossimità, anche in ufficio alla propria scrivania, nella sala di attesa, con la distanza minima di un metro.
  • Areare spesso i locali

A questo proposito vi comunichiamo che abbiamo provveduto all’ordine di schermature in plexiglass da posizionare sulle scrivanie per separare gli utenti dagli operatori, che saranno a Vostra disposizione per il ritiro presso la sede regionale di Via Corcos Firenze a partire da domani, 11 marzo.

A far data dal giorno 12 marzo corrente mese le sedi che saranno aperte al pubblico, sino a nuove disposizioni, sono le seguenti:

    1. Firenze Corcos
    2. Pisa
    3. Pontedera
    4. Arezzo
    5. Grosseto
    6. Prato
    7. Livorno
    8. Piombino
    9. Pistoia
    10. Siena
    11. Carrara
    12. Lucca

Per tutti i dipendenti UIL Toscana comandati al Patronato sono valide le seguenti misure:

      • gli operatori Ital lavoreranno con le seguenti modalità: per tutti gli sportelli suindicati 2 persone massimo per ufficio.

Si conferma l’attuale orario lavorativo mentre l’orario di apertura, come previsto dal DPCM, sarà limitato alle ore 18,00.

Per tutti i dipendenti CAF UIL Toscana, sono valide le seguenti misure:

      • gli operatori Caf lavoreranno con le seguenti modalità: per tutti gli sportelli suindicati 1 persona massimo per ufficio.

Si conferma l’attuale orario lavorativo mentre l’orario di apertura, come previsto dal DPCM, sarà limitato alle ore 18,00.

Abbiamo ritenuto opportuno, in questo difficile momento che sta attraversando il nostro Paese, presidiare il territorio nelle sedi principali al fine di limitare l’esposizione del personale al pubblico e nel contempo garantire la continuità del servizio.

Sarà nostra cura tenervi aggiornati e rimaniamo a vostra disposizione.

UIL Confederale – Ital UIL – Caf UIL TOSCANA

Firenze, 10 marzo

Hosted by WEB PRATO