Cgil Cisl Uil Toscana: ripartenza, i segretari generali hanno incontrato stamattina, in video conferenza, il presidente Rossi

L’obbiettivo è quello di arrivare in tempi brevi ad un accordo quadro sui criteri, le condizioni della ripartenza. Bene test seriologi di massa. Si proceda e si acceleri se possibile, il quadro del contagio in toscana è importante per decidere come, a quale condizioni si può ripartire in sicurezza

L’obbiettivo è quello di arrivare il tempi brevi, entro venerdì prossimo se possibile, ad un accordo quadro condiviso, parti sociali e regione, che enuclei i criteri, le condizioni della ripartenza.
Di questa mattina l’incontro, in video conferenza, fra i segretari generali di Cgil (Dalida Angelini), Cisl (Riccardo Cerza) e Uil (Annalisa Nocentini) e il presidente della Regione Enrico Rossi.
I sindacati hanno apprezzato la scelta di procedere a test seriologici di massa partendo dagli operatori del settore sanitario e assistenziale e proseguendo con chi in questi lunghi giorni di lockdown ha continuato a lavorare, gli addetti alla grande e media distribuzione tanto per fare un esempio.
Bisogna farne anche a chi al lavoro dovrà tornare.
I risultati dei test nei vari settori e nei vari territori della nostra regione sono molto importanti per decidere come, a quale condizioni si può ripartire in sicurezza.
Non ci diranno con certezza chi è ammalato e chi è guarito, chi è portatore di contagio e chi no, ma ci daranno il quadro del contagio che ora manca e che è di fondamentale importanza avere, si proceda dunque e se possibile si acceleri.
Nelle prossime ore e/o giorni il Presidente Rossi incontrerà i rappresentanti delle associazioni di impresa, per poi ritrovarsi tutti insieme venerdì prossimo.

Cgil Cisl Uil Toscana

Firenze, 15 aprile 2020

Hosted by WEB PRATO