Ufficio postale di Montevarchi Centro da 3 giorni senza riscaldamento

Nei locali lavoratori e clienti (spesso anziani) costretti al freddo perché si è rotto l’impianto di climatizzazione. Rogialli (Uilposte Arezzo): “Inaccettabile e irresponsabile l’atteggiamento dell’azienda”

Ufficio postale

Da oltre tre giorni i dipendenti dell’Ufficio Postale di Montevarchi Centro di via Sante Tani lavorano agli sportelli e nelle sale consulenza con tanto di cappotto, sciarpa, guanti. E non si tratta di una trovata pubblicitaria di Poste Italiane, come sanno bene bene lavoratori e clienti in attesa! Si è rotto il riscaldamento e l’Azienda, nonostante le ripetute sollecitazioni delle RLS e della Segreteria Provinciale della UILposte di Arezzo, prima ha nicchiato, poi visto che il guasto è serio e la mancanza di un’assistenza veloce e professionale aggrava la situazione, ha pensato bene di fornire un Ufficio così grande di sole due piccole stufe elettriche!

“Da Poste Italiane un atteggiamento inaccettabile e irresponsabile – denuncia Claudio Rogialli, Segretario della UILposte di Arezzo – E’ impensabile lasciare al freddo lavoratori e clienti  con una temperatura esterna di meno sette gradi, in particolare con la scadenza delle pensioni e con l’afflusso di clientela anziana. Non è con questa disattenzione sulla salute e sicurezza dei lavoratori e con la mancanza di riguardo ai clienti che si recuperano stimoli e fiducia. La Dirigenza aziendale aretina dimostra ancora una volta nessun interesse ai propri dipendenti e ancor meno alla clientela”.

Arezzo, 28 febbraio 2018

Hosted by WEB PRATO