Sciopero dei lavoratori del Comune di Livorno il 5 dicembre: “Organici gravemente carenti”

I sindacati di Cgil, Cisl, Uil Fpl e USB incroceranno le braccia per l’intera giornata, dalle 9 alle 11 presidio in Piazza del Municipio. Gambini (UIL FPL): “Dall’amministrazione vogliamo risposte su occupazione e stabilizzazioni”

bandiere uilCarenza di personale, precarietà e totale mancanza di confronto tra amministrazione e sindacati: sono questi i motivi dello sciopero che i lavoratori del Comune di Livorno hanno indetto per martedì 5 dicembre. L’iniziativa è stata lanciata da Cgil, Cisl, UIL FPL e Usb e riguarderà l’intera giornata di lavoro, con un presidio in Piazza del Comune dalle 9 alle 11.

“Cerchiamo da mesi un confronto con il Comune di Livorno su una vertenza di vitale importanza per i lavoratori e la città – spiega Flavio Gambini, responsabile Enti locali per la Uil Fpl Toscana – I cittadini di Livorno devono sapere che se non verranno coperte le gravi carenze di personale che oggi ci sono, il Comune e di conseguenza tutti i servizi che eroga ogni giorno rischiano la paralisi. Per questo scioperiamo. Vogliamo risposte chiare e precise dall’amministrazione comunale su occupazione e stabilizzazioni”.

Livorno, 4 dicembre 2017