Category: Varie

La Uil Toscana sui fatti di Roma contro i lavoratori della AST di Terni

La Uil Toscana esprime rammarico per i fatti di Roma contro i lavoratori della AST di Terni

I continui attacchi del premier Renzi contro il Sindacato non aiutano ad abbassare i toni

I fatti avvenuti a Roma ai lavoratori della AST di Terni sono la conseguenza delle esasperazioni che in questo momento il  mondo del lavoro vive con i continui licenziamenti e di un governo che dimostra la sua incapacità di affrontare i problemi dell’occupazione nel Paese.

Inoltre i continui attacchi del premier Matteo Renzi contro il Sindacato e il mondo del lavoro non aiutano ad abbassare i toni e a creare quel clima di confronto che invece sarebbe necessario.

La Uil Toscana esprime rammarico per quanto avvenuto a Roma, con la speranza che episodi del genere non si ripetano mai più.

La Segreteria Uil Toscana 

Il taglio di 150 mln del governo ai Patronati, il grido di allarme di Cgil, Cisl, Uil e Acli

Grido d’allarme del Cepa toscano, che riunisce i patronati di Cgil, Cisl, Uil e Acli

Senza patronati un milione e mezzo di toscani non potrà far valere i propri diritti

Da queste strutture passano, gratuitamente, l’86% delle domande previdenziali e il 95% di quelle socio-assistenziali, ma i tagli nella legge di stabilità li condannano a morte o a far pagare i servizi. A rischio anche 800 posti di lavoro

In Toscana un milione e mezzo di persone si rivolge ogni anno ai patronati. Se questa rete dovesse saltare, come conseguenza dei tagli previsti dalla legge di stabilità, chi si occuperà di loro ? Lo chiede il Cepa Toscana, che raggruppa i patronati di Cgil, Cisl, Uil e Acli.

Due dati chiariscono l’importanza di queste realtà per rendere effettivi i diritti sociali dei cittadini: dai Patronati toscani vengono presentate, senza far pagare niente ai cittadini, l’86% delle domande previdenziali (pensioni, ricostituzioni, ecc.) e oltre il 95% delle pratiche in materia socio-assistenziale (invalidità civili, accompagnamento, handicap ecc). Read more »

Agricoltori e florovivaisti, buste paga più pesanti con il nuovo contratto

Uila Toscana
Nuovo contratto per agricoltori e florovivaisti,
buste paga più pesanti per 60mila toscani
Aumenti previsti per circa 700 euro all’anno su un salario medio di 1300 euro
Uila Toscana: “Risultato importante che porta un reale beneficio ai lavoratori”

Buste paga più pesanti per i circa 60mila lavoratori toscani del settore vivaistico e dell’agricoltura. Gli aumenti previsti saranno di circa 700 euro all’anno (calcolati su uno stipendio medio di 1300 euro) E’ questo il risultato più importante della firma del nuovo contratto nazionale del settore, sottoscritto nei giorni scorsi dai sindacati Fai, Flai, e Uila con la Confagricoltura, Coldiretti e Cia. Read more »

Uil-Fpl: Inaccettabile penalizzare i lavoratori pubblici, serve rilanciare contrattazione nazionale

UIL_FPL_1

Basta penalizzare i lavoratori pubblici, serve nuovo contratto

Si è concluso a Castellaneta Marina (Ta) il 4° Congresso della Uil-Fpl: l’8 novembre in piazza a Roma per difendere il salario e i servizi ai cittadini

Il IV Congresso Nazionale UIL FPL, riunito a Castellaneta Marina (TA) nei giorni 18 – 21 ottobre 2014, condivide e fa propria la relazione introduttiva e le conclusioni del Segretario Generale Giovanni Torluccio, come integrate dalle relazioni programmatiche delle commissioni, dalle proposte e dai suggerimenti emersi nel corso del dibattito.

Dopo anni di continua delegittimazione del lavoro pubblico e di blocco della contrattazione collettiva, che ha di fatto falcidiato il potere d’acquisto dei salari, ci troviamo di nuovo di fronte ad  un provvedimento di ulteriore blocco dei rinnovi contrattuali per il 2015.

Riteniamo che sia inaccettabile continuare a penalizzare le lavoratici ed i lavoratori pubblici e ribadiamo la necessità di procedere ad un’azione di rilancio della contrattazione nazionale ed integrativa con la presentazione delle piattaforme rivendicative per il comparto della Sanità, delle Autonomie Locali e Terzo Settore come segnale tangibile e concreto del rifiuto all’immobilismo, alla rassegnazione, ad una logica perversa che continua nel tentativo ostinato di privare di ruolo e dignità i lavoratori ed il sindacato che li rappresenta.

Solo ponendo di nuovo al centro la contrattazione collettiva come strumento di regolazione dei conflitti e come elemento indispensabile per la riorganizzazione della pubblica amministrazione abbattendo sprechi e sperperi, è possibile rilanciare la qualità e la quantità dei servizi da erogare ai cittadini, incentivando la produttività ed il merito senza svilire la professionalità dei dipendenti.

Solo così si può realmente  pensare di realizzare un vero cambiamento di rotta. Read more »

Raccolta fondi pro alluvionati Genova

Aiutiamo Genova !!

Raccolta Fondi per gli alluvionati

Leggi

Cassa in deroga

Loy : Preoccupanti le restrizioni agli ammortizzatori sociali in deroga.

Leggi

JOB ZONE UIL TOSCANA

LA UIL Regionale parteciperà con un proprio stand al JOB ZONE, manifestazione dedicata al mondo del lavoro e della formazione che sarà ospitato presso il Centro Commerciale I GIGLI dal 13 al 19 ottobre 2014. Si tratta di una importante fiera del lavoro, luogo di incontro domanda-offerta per il territorio.

Lo stand sarà aperto da lunedì 13 a domenica 19 ottobre prossimi dalle ore 10 alle ore 20.

Le categorie della Uil Toscana interessate a mettere a disposizione il proprio materiale od a partecipare possono contattare l’Enfap Dott. S. Giannelli 

X° Congresso Regionale Uil Toscana

Firenze 4 Luglio 2014

x congresso uil toscana001x congresso uil toscana002

Lotta all’evasione fiscale.

Petizione popolare UIL

Vai alla pagina

Feneal Toscana: norme condivise per rilanciare l’edilizia

In Toscana continua la flessione di occupati e imprese del settore !

Scarica il documento

+

Powered by & Hosted by WEB PRATO