Lavoro pubblico, Cgil-Cisl-Uil Toscana di categoria: “Rinnovo del contratto, subito”

Dopo l’intesa per le ‘Funzioni centrali’, languono le trattative per ‘Sanità’ e ‘Autonomie locali’ (il grosso del personale). Oggi presidio regionale a Firenze con Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl. Firmato un verbale d’incontro col presidente della Regione Rossi e aperto un tavolo di concertazione sulla sanità

Dopo 9 anni di blocco contrattuale finalmente i dipendenti pubblici hanno riconquistato il giusto diritto al rinnovo del contratto nazionale di lavoro. Ma dopo il primo importante traguardo con l’ipotesi di accordo, a dicembre scorso, per il nuovo contratto del comparto ‘Funzioni centrali’ (in Toscana 14.200 mila addetti), c’è stato però un ingiustificabile rallentamento per il rinnovo dei contratti nei comparti ‘Sanità’ e ‘Autonomie locali’ (che in Toscana riguardano rispettivamente 35.200 e 43.000 lavoratori). Per questo Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl nazionali hanno lanciato una giornata di mobilitazione in tutta Italia, per chiedere a Governo, Regioni e ANCI che vengano sbloccate subito le trattative per arrivare alla sottoscrizione dei nuovi contratti.

Oggi si sono svolte iniziative davanti alla sede di tutte le regioni italiane e, a Roma, davanti a palazzo Vidoni, sede del ministero della Funzione pubblica. In Toscana il presidio, a cui hanno partecipato tantissimi lavoratori e lavoratrici da tutta la Toscana lavoratori, si è svolto questo pomeriggio davanti alla sede della Presidenza della Regione, in piazza Duomo, a Firenze.

I sindacati toscani, nel corso del presidio, sono stati ricevuti in delegazione dal presidente della Regione Enrico Rossi e dall’assessore Vittorio Bugli. Al termine dell’incontro, le parti hanno firmato un verbale d’incontro; si condivide la necessità di sollecitare il Governo a fornire chiarimenti su alcuni aspetti normativi della Legge di Bilancio 2018, in particolare:

  • sui criteri per procedere all’armonizzazione del trattamento economico del personale trasferito dalle Province alle Regioni;
  • in merito alla necessità di chiarire alcune questioni relative al personale dei centri per l’Impiego, al fine di consentire un corretto funzionamento dei servizi.

Le parti sono impegnate a sostenere il percorso per il rinnovo contrattuale del Contratto nazionale Sanità e Funzioni Locali, mettendo in evidenza anche il recente parere favorevole sull’atto di indirizzo adottato dal comitato di settore da parte del Mef per il personale del comparto delle Funzioni Locali.

Le parti hanno anche stabilito, sulla sanità, l’apertura di un tavolo di concertazione permanente su servizi, fabbisogni di personale e relative coperture.

Firmato: Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl Toscana

Firenze, 5 febbraio 2018